citazione Il Diritto costituzionale in pillole

Questo sito nasce con lo scopo di divulgare la conoscenza della Costituzione italiana con informazioni accurate ma con un linguaggio che sia fruibile anche (e soprattutto) dai “non addetti ai lavori”.

In particolare, i contenuti presenti in questo sito sono rivolti a studenti, lavoratori, migranti e a tutti coloro che siano in qualche modo legati al nostro Paese e che vogliano contribuire a farlo crescere costruendosi una (o consolidando la propria) coscienza civica e partecipando consapevolmente alla vita politica.

Sarà prestata attenzione a tematiche di attualità, ma senza perdere di vista il quadro generale ed offrendo strumenti di approfondimento.

Una delle critiche più ricorrenti che viene mossa ai nostri rappresentanti è che essi non sono più in grado di parlare ai cittadini che rappresentano, non hanno interesse ad ascoltare le loro richieste, pertanto non riescono a interpretarne le necessità e non si fanno davvero portavoce, in Parlamento, delle loro esigenze. Non c’è dubbio che vi sia una responsabilità imputabile alla classe politica che non sempre riesce ad entrare in sintonia con le istanze della popolazione; è altresì vero che i cittadini non hanno idea di come funzionino le istituzioni, di quale sia la portata dei diritti loro spettanti né dei doveri che, al contempo, sarebbero tenuti a ottemperare.

E ciò, a maggior ragione, vale per tutte quelle persone che risiedono nel nostro Paese senza godere della cittadinanza italiana. Tale deficit di conoscenze determina una situazione di squilibrio tra rappresentanti e rappresentati, con il rischio che taluni si avvantaggino dell’ignoranza dell’opinione pubblica per diffondere nozioni del tutto errate, credibili perché raccontate con un certo charme e una saldissima convinzione scenica. Un esempio emblematico di questi fraintendimenti riguarda la diffusione mediatica della necessità di chiedere l’impeachment dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in assenza di fondati supporti non solo sostanziali ma soprattutto giuridici e costituzionali.

Tralasciando numerosi altri esempi che si potrebbero fare al proposito, gli italiani sono facilmente manipolabili e del tutto privi di strumenti per accorgersene. Come si può votare consapevolmente se non si conosce la legge elettorale almeno nei suoi elementi portanti? Come si può pretendere il riconoscimento di un diritto se non si capisce quale sia il suo contenuto? Come si può sostenere che una certa istituzione non sta ottemperando ai propri doveri, condannandone aspramente la condotta, se non si conoscono le funzioni ad essa attribuite? E ancora, come è possibile che non si esiga dalla nostra classe dirigente un livello di preparazione politica e istituzionale adeguato ai compiti che le competono? Come è possibile che nei banchi delle diverse istituzioni (Parlamento, Regioni, Comuni e altri enti) ove vengono prese decisioni nell’interesse della collettività, siedano persone che non conoscono i confini giuridici entro i quali svolgere il proprio incarico istituzionale? Come è possibile farsi portavoce di esigenze altrui, se non si ha la consapevolezza dei limiti entro cui esse possono essere sviluppate? Come si possono curare gli interessi della collettività, e quindi dello Stato, se non si conoscono appieno funzioni e valore delle istituzioni? La soluzione di questi problemi non può essere immediata: è evidente che la strada da percorrere passa per la ri-educazione dei cittadini ad avere consapevolezza politica, giuridica, sociale e istituzionale.

Altrettanto importante è garantire una educazione civica a chi arriva in Italia e intende fermarsi nel nostro Paese per capire il senso del loro status di cittadini; in definitiva il punto di arrivo di questo percorso è la sensibilizzazione della collettività a sviluppare una coscienza etica che consenta di comprendere e rispettare le regole di una civile coesistenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...